IT EN

Tappeti antichi del Caucaso

PH001 Star-kazak

Manufatto ambito e ricercato. La campitura a fondo avorio, mentre gli elementi stellati e le altre simbologie sono di colore rosso, blu, verde, giallo, salvia e marrone tenue.

PH002 Ghendje

Area di produzione: Caucaso centro-occidentale La scala cromatica dei tappeti prodotti nell'area di Ghendje è molto vasta, con tendenza all'utilizzo di colori tenui. I disegni all'interno del campo potrebbero essere attribuibili al simbolo della "palmetta".

PH003 Fachralo

Zona di produzione: Caucaso sud-occidentale Interessante "preghiera" a doppia nicchia dove il mihrab è racchiuso all'interno di una fascia di contorno. L'iconografia del tappeto risulta ricca di simbologie e ben proporzionata. Vasta la gamma dei colori usati.

PH004 Lambalo

Zona di produzione: Caucaso centrale Tipico esemplare del gruppo di tappeti Lambalo. E' molto affascinante il bordo a melagrane con fondo bianco e la tipica campitura color rosso mattone contenete sette losanghe variopinte, che includono a loro volta, il frutto del melograno.

PH005 Chelabard

Zona di produzione: regione del Karabakh, Caucaso meridionale Questi tappeti vengono comunemente chiamati "Kazak ad aquile" o "Adler-Kazak". Risulta interessante in questo esemplare il cartiglio nella parte superiore, che riporta una data con una scritta in lingua armena.

PH006 Ghendje

Zona di produzione: Caucaso centro-occidentale Esemplare dell'area di Ghendje con campitura a strisce diagonali decorate con fiori a forma di stella. Interessante il disegno all'interno della bordura principale, formato da losanghe quadripartite tipico di quest'area geografica. Le proporzioni tra la bordura ed il campo ricordano gli esemplari creati nel territorio di Talish.

PH007 Lori-Pampak

Zona di produzione: Caucaso sud-occidentale Al centro della campitura del tappeto su fondo rosso robbia, posto tra due medaglioni che ricordano i Gul di origine Turkmena, si staglia il tipico motivo ottagonale a "pelle d'animale", peculiarità di questa produzione, creato con staordinaria perfezione esecutiva.

PH008 Borcialu

Area di produzione: Caucaso sud-occidentale La caratteristica principale di questi tappeti è data dai suoi disegni geometrici e dal gusto arcaico dell'ornamentazione delle sue bordure. Molto interessante il motivo che riempie la zona centrale del tappeto.

PH009Kasim-Ushag

Zona di produzione: Caucaso meridionale ,regione del Karabagh Esemplare dal sapore arcaico. Imponente la fascia di bordura che riprende le simbologie usate nell'area di Karabagh.

PH010 Chondorask

Zona di produzione: Caucaso meridionale, regione di Karabagh Tappeto dalla difficile interpretazione, con un'insolita iconografia. I colori di questo tappeto sono stati scelti con gusto, soprattutto i toni rossi ed azzurri.

PH012 Daghestan

Zona di produzione: Caucaso nord-orientale All'interno di questa "preghiera" a fondo bianco panna spicca un reticolo a losanghe dentellate contenenti, a loro volta, dei motivi fioriti.

PH013 Kuba

Zona di produzione: Caucaso nord-orientale Su fondo bianco spiccano file di tulipani alternate a file di altri fiori. La fascia di bordura è costituita da due esse accopiate di colore turchese.

PH014 Shirwan a fiori

Zona di produzione: Caucaso orientale I disegni all'interno della bordura rappresentano elementi floreali affiancati a dei rami da cui spuntano tre narcisi bianchi. Notevole il reticolo a graticcio al cui interno sono inseriti dei fiori a losanga alternati a narcisi bianchi.

PH015 Goradis

Zona di produzione: Caucaso meridionale Di difficile interpretazione le tipiche figure che compongono la campitura del tappeto. E' probabile che la loro origine non sia di derivazione zoomorfa, ma che in realtà abbiano le stesse caratteristiche delle foglie karagaschli di alcuni Kuba. Pregevole l'impatto dei colori.

PH016 Karagashly

Zona di produzione: Caucaso nord-orientale Le caratteristiche peculiari di questo tappeto sono la luminosità del colore e del vello, con dei riflessi vellutati. La foglia Karagashly annodata all'interno della campitura del tappeto è il segno distintivo di questa produzione.

PH022 Konaghend

Zona di produzione: Caucaso orientale I tappeti di Konaghend venivano disegnati in tre varianti diverse: la prima presenta un'iconografia modulare continua ad arabeschi che normalmente viene affiancata da una bordura di tipo pseudo-cufica. La seconda variante viene rappresentata da tre ottagoni disposti in colonna sull'asse centrale del tappeto. La terza è caratterizzata da un medaglione a forma di croce posto centralmente, che va a ricoprire quasi tutto il campo del tappeto.

PH023 Orduk-konaghend

Zona di produzione: Caucaso orientale La particolarità di questo gruppo viene rappresentata dai tre ottagoni con motivi zoomorfi, posti in colonna sull'asse centrale del tappeto, con evidente riferimento ai gul turcomanni. Splendida la campitura in lana color cammello.

PH024 Konagkend

Zona di produzione: Caucaso orientale, molto interessante questa variante caratterizzata da un medaglione a forma di croce posto centralmente, ma più piccolo del solito, ai quattro lati della campitura si possono delle simbologie che riprendono i tappeti a draghi, il tappeto ricorda sia per i colori scelti che per la sua grafica i famosi Sumakh a draghi.

Formato tappeti del Caucaso

Anche nel Caucaso i formati maggiormente usati venivano creati principalmente per l’uso quotidiano o per le celebrazioni. Erano rare le misure di grande dimensioni 200x 400/750 cm circa. I formati ridotti erano prodotti con maggior frequenza e misuravano dai 90/130 x 150/180 cm. Venivano comunemente identificati con il nome Giaba. Più rari erano i formati allungati 100/130x 200/500. Troviamo anche tappeti usati come copriletto e appesi alle pareti larghi 150 cm e lunghi 300 centimetri circa.

Questa breve descrizione delle misure dei tappeti vuole solo mostrare le capacità creative delle popolazioni che per secoli hanno prodotto tessili per il loro uso quotidiano e per la vendita.